Cerca
  • Orio Team

L'importanza del sistema letto di un hotel


Spesso, per motivi di lavoro o turismo, è capitato a tutti di dover viaggiare e pernottare in albergo.

Quando mettiamo piede in una stanza, la speranza è quella di trovare un ambiente accogliente, pulito e confortevole. Ci si augura un sonno ristoratore, che permetta di ricaricare le batterie e smaltire le fatiche della giornata.


La qualità del sonno svolge infatti un ruolo fondamentale sia nella percezione della struttura alberghiera che nella valutazione dell’esperienza turistica. Il cliente si aspetta di poter riposare in tutta tranquillità in un letto comodo e dotato di ogni comfort.

Il sistema letto è quindi uno dei parametri più importanti attraverso cui misurare l’indice di gradimento dell’ospite. La sua gestione, però, è tutt'altro che scontata. Per capire il valore del sistema letto bisogna tenere conto di tutte le sue componenti: materasso, cuscino, copri materasso, lenzuola e cuscino.


Una bella dormita è quello che ci vuole per iniziare la giornata con il piede giusto. Non c’è niente di meglio che una notte di riposo per ricaricare le batterie e allontanare la stanchezza. Purtroppo, però, non tutti i letti garantiscono un sonno ristoratore.


Nel 2011 il portale di ricerca trivago.it ha condotto un sondaggio tra i turisti europei per capire quali fattori influenzano il giudizio degli ospiti che decidono di pernottare fuori casa. Su un campione di 7561 viaggiatori, il 56% ha dichiarato che in albergo si dorme male.


Oggi partiremo da alcune recensioni reali, pubblicate su Booking e TripAdvisor, per analizzare l'esperienza

Il materasso che fa la differenza


Che cosa pensano i clienti dei letti che trovano in stanza? In che modo la scelta del materasso influenza il giudizio dei turisti? Vediamolo insieme!


Marco M. – 21 aprile 2016

Peggior materasso in assoluto… notte in bianco

Il problema vero sono il materasso ed il guanciale. Notte insonne! Non capisco la mentalità di questi alberghi che a rigor di logica l'unica cosa che dovrebbero garantire è un buon riposo, che si esprime in un buon materasso e guanciale confortevoli ed invece è proprio il prodotto su cui vanno a risparmiare di più. Praticamente l'idea di usare l'hotel per riposare fuori casa si è trasformata in notte insonne.


Alberto – Italia, 15 maggio 2018

Il materasso del letto è stato eccezionale, in pochi hotel ho dormito così comodamente e di filata per tutta la notte!


Leggendo queste recensioni ci accorgiamo subito di una cosa: nella guest experience il materasso può davvero fare la differenza.


Molte volte gli ospiti valutano un albergo in maniera positiva o negativa in base alla comodità dei letti. Dormire bene significa alzarsi freschi e riposati, pronti ad affrontare con grinta una nuova giornata. Dormire bene significa niente prodotti difettosi o trasandati.


Un’efficace gestione del sistema letto richiede una continua manutenzione e sanificazione. In diversi casi, le conseguenze di scelte che vanno in direzione del risparmio economico o della poca professionalità possono essere pericolose.


Un materasso troppo rigido rischia di forzare la colonna vertebrale provocando seri danni alla salute della persona. Oltre al classico e fastidioso mal di schiena, possono insorgere problemi anche a livello della circolazione sanguigna periferica e dorsale.


Viceversa, un materasso troppo morbido, che non fornisce un valido sostegno al nostro corpo, può irrigidirne la muscolatura e causare dolori cervicali. Si intuisce come un materasso vecchio, molle e sporco, seppur rivestito delle migliori lenzuola e coprimaterassi, non passa di certo inosservato.


Per definizione, l’hotel ha a cuore il benessere dei propri ospiti. E la qualità del sonno contribuisce a tale benessere. Offrire servizi scadenti in termini di riposo può essere un passo falso per qualunque struttura alberghiera.


Per questa ragione, noi di Orio Team ci impegniamo a fornire servizi di lavaggio certificato, che rispettino gli standard qualitativi limitando l’impatto sull'ambiente.


Sogni d’oro e cuscini confortevoli


Tra i fattori che contribuiscono negativamente all'esperienza di riposo spicca la qualità del cuscino. Un guanciale scomodo, sporco e piatto può risultare pericoloso sia in termini d’immagine che di salute. Per riposare bene, occorre favorire la respirazione, rilassare i muscoli e mantenere la colonna vertebrale in posizione corretta.


Un cuscino adempie la sua funzione se sostiene adeguatamente la testa e il collo. E non è un caso che il cuscino sia una delle componenti essenziali del sistema letto, il parametro attraverso cui riusciamo a capire l’indice di gradimento dei visitatori.

Cosa pensano gli ospiti della scelta dei cuscini? C’è uno standard di riferimento per assicurare un riposo di qualità? Vediamolo insieme!


Patrizia – Italia, 5 febbraio 2018

Il cuscino pessimo tutto bitorzoli. Risultato una notte in bianco.


Giovanni de Luca – 28 gennaio 2013

In risalto le ampie e accoglienti camere, modernamente arredate e dotate di ogni confort e pregevolmente arricchite da biancheria della linea “obiettivo salute” con copricuscino e materasso in lattice con tessuti anti-acaro, batterico e micotico. Indubbiamente, a mio parere, da considerarsi un ammirevole ed eccellente Hotel a 4 stelle.


Se leggiamo attentamente queste recensioni, notiamo come la presenza di un cuscino comodo e soffice dia una percezione diversa di tutta la struttura alberghiera.

Spesso l’albergo riceve un feedback positivo o negativo non solo in base ai servizi che offre, ma anche e soprattutto ai materiali scelti per arredare le camere. Un guanciale vecchio, lercio, pieno di grumi e bitorzoli rischia di compromettere il riposo del cliente e quindi l’intera esperienza turistica.


In realtà, bastano pochi accorgimenti per evitare mal di testa, notti insonni e contratture muscolari. Ad esempio, rispettare la misura standard italiana (50 x 80 cm) e optare per cuscini ignifughi appartenenti alla classe 1M sono certamente delle formule vincenti. Anche garantire all'ospite un cuscino suppletivo, di diverse dimensioni e/o diverso materiale, può essere una valida soluzione.


È indispensabile tener conto delle segnalazioni dei propri ospiti. Qualsiasi struttura ricettiva deve essere pronta a soddisfare le richieste dei clienti, specialmente se questi soffrono di dolori cervicali e problemi alla schiena. Quando dormiamo fuori casa e selezioniamo con cura un albergo, ci aspettiamo di trascorrere una notte tranquilla, capace di regalarci un piacevole riposo.

A queste scelte consapevoli, si deve aggiungere una corretta manutenzione e sanificazione dei cuscini. Le condizioni di un guanciale derivano infatti sia dell’investimento fatto su un prodotto di qualità sia da un regolare controllo e monitoraggio di tale prodotto. Il lavaggio certificato contribuisce a mantenere il cuscino in condizioni ottimali e a diminuire gli effetti deleteri del tempo.


L’attività alberghiera ha come obiettivo l’accoglienza e il benessere delle persone in visita. Rivolgersi a professionisti del settore che offrono garanzie di pulizia riconosciute a livello internazionale non può che arricchire la qualità dei prodotti offerti.


Per questo motivo, noi di Orio Team ci impegniamo a fornire servizi di lavaggio e prodotti certificati, che rispettino gli standard qualitativi limitando l’impatto sull'ambiente. Per scoprire il mondo della lavanderia industriale e informarti sul sistema letto, dai un’occhiata al nostro servizio di Room Upgrade cliccando qui.

L’importanza della biancheria nel sistema letto


Secondo Federalberghi, l’organizzazione che rappresenta le strutture ricettive italiane, gli alberghi a 3 stelle dovrebbero sostituire le federe e le lenzuola almeno 3 volte a settimana e ad ogni cambio di cliente. Per gli hotel dai 4 ai 5 stelle, la sostituzione diventa pressoché giornaliera: la biancheria da letto dovrebbe presentarsi priva di macchie e in ottime condizioni.


Se notate bene, però, abbiamo detto “dovrebbero”. La verità è che tanti albergatori italiani sottovalutano l’importanza del sistema letto e la salute dei propri ospiti. Forse non ci pensiamo, ma la biancheria da letto interagisce direttamente con il nostro corpo. Se il materiale utilizzato è scadente o il lavaggio non è stato fatto in maniera adeguata, le conseguenze possono essere disastrose.

La dermatite allergica da contatto è una è una reazione infiammatoria della pelle dovuta al contatto con sostanze capaci di sviluppare un’infiammazione cutanea. In genere, i sintomi prevedono prurito, pizzicore e desquamazione. Inoltre, spesso la dermatite si manifesta attraverso l’improvvisa formazione di fastidiose vesciche.


Indovinate un po’? Tra le cause scatenanti di questa patologia troviamo l’acaro della polvere e alcune sostanze contenute all'interno di prodotti per la pulizia come saponi e detersivi. Quando si parla di lavaggio, l’attenzione non è mai troppa: ignorare le norme igieniche non solo può compromettere l’immagine dell’hotel, ma può anche provocare seri danni alla nostra salute.


Candore, ordine e morbidezza


Quali materiali sono più indicati per un riposo ottimale? La scelta delle lenzuola influenza il giudizio degli ospiti? Scopriamolo insieme!


Alem74 - 13 agosto 2015

Hotel molto bello dove la fanno da padrone cortesia e dettagli come, ad esempio, le lenzuola morbide e non i soliti "fogli di cartone".


Sandra S – 21 settembre 2018

[…] La camera di dimensioni adeguate, con mobili in legno scuro e biancheria bianco candido dava una sensazione di pulizia e ordine.


Dando un’occhiata a queste recensioni, ci rendiamo subito conto delle sensazioni che i turisti provano quando si trovano di fronte a lenzuola di qualità. Il concetto di pulizia s’intreccia indissolubilmente con l’idea di ordine e freschezza.

Il termine “biancheria da letto” comprende diversi elementi strettamente collegati tra loro: lenzuola, federe, piumino, top sheet o copripiumino e coprimaterasso. Questo significa che dobbiamo prendere in considerazione ogni singolo elemento ed evitare di proporre, ad esempio, del tessuto vecchio, liso e macchiato.


Il tatto svolge infatti un ruolo fondamentale nel rapporto pelle – tessuto. Non è di certo un caso che la scelta della fibra ricada su lino o cotone, materiali che garantiscono comfort, qualità e morbidezza sul lungo periodo.

Una sostituzione approssimativa o poco frequente delle lenzuola è uno dei fattori che menzionati nelle recensioni negative. Molti ospiti rimangono visibilmente delusi quando scoprono che l’albergo riutilizza la stessa biancheria per più persone. Oltre al rischio di incorrere in cattivi odori, la percezione del cliente è quella di sentirsi soltanto un numero.


Dare poco valore all'ospite è sempre controproducente. E lo è anche sminuire la scelta della biancheria sia in termini di salute che di guest experience. Così facendo, anziché ottimizzare i costi, gli operatori del settore alberghiero mettono a repentaglio la propria credibilità e affidabilità.

Per questo motivo, noi di Orio Team ci impegniamo a fornire servizi di lavaggio e prodotti certificati, che rispettino gli standard qualitativi limitando l’impatto sull'ambiente. Per scoprire il mondo della lavanderia industriale e informarti sul sistema letto, dai un’occhiata a questo articolo: #BodyFriendly


Il ruolo del coprimaterasso nel sistema letto


È vero, nessun materasso è immune alla polvere. Peli di animali, muffe, particelle di detersivo e batteri cercano di farsi spazio nei nostri letti rischiando di compromettere la qualità del nostro riposo. Tuttavia, un modo per difenderci da questo problema esiste. Il coprimaterasso è infatti una misura preventiva pensata per tutelare la nostra salute.


Oltre ad allungare la vita del materasso, riparandolo dal logorio del tempo, il coprimaterasso disperde l’umidità del corpo offrendo comfort e sicurezza. Una volta posizionato fra il materasso e il resto delle lenzuola, quest’importante componente del sistema letto si trasforma in un valido alleato contro lo sporco.

A causa della sua posizione, meno visibile rispetto a coperte e cuscini, il coprimaterasso viene spesso trascurato dagli alberghi che lo considerano marginale, secondario. Niente di più sbagliato! La sua funzione è quella di migliorare la qualità del riposo e impedire all'umidità di penetrare nel materasso.

Inoltre, la scelta di prodotti in fibra naturale, impermeabili e traspirabili, rientra nella filosofia dell’ospitalità incentrata sul benessere della persona e sull'attenzione nei confronti dell’ambiente. Pulizia, igiene e salute sono valori di cui tener conto quando si offre un servizio di pernottamento nel campo del turismo.


Il coprimaterasso: una barriera contro gli acari

Cosa fanno gli ospiti quando manca il coprimaterasso? Tendono a lamentarsi oppure lasciano perdere?


Fulvior700 – 25 agosto 2018

Una bella struttura arredata in stile. Personale cordiale. Per essere un cinque stelle, è carente in alcuni aspetti legati alla manutenzione delle camere. Avevamo prenotato per una camera con il terzo letto che all'arrivo mancava. Devo dire che hanno provveduto subito. Peccato che il lenzuolo era direttamente sul materasso senza un coprimaterasso che in un albergo è fondamentale per l’igiene.


Emanuela C – 8 luglio 2017

Abbiamo passato due notti in questo hotel che di hotel ha solo ben poco. Cominciamo con le camere, la pulizia lascia a desiderare, i letti non sono protetti da coprimaterassi, lenzuola con buchi e peli.

Una semplice occhiata a queste recensioni ci aiuta a rispondere alle nostre domande. In una scala di valori, l’igiene occupa il primo posto, qualunque sia la struttura alberghiera in questione. Le persone associano al coprimaterasso una funzione protettiva e giudicano negativamente un sistema letto sprovvisto di tale componente.


Non dimentichiamo poi che l’impiego coprimaterasso e copricuscino antiacaro è fondamentale per chi soffre di asma e allergia. Secondi gli studi della Commissione ASMA della SIAIP (Società Italiana di Allergologia e Immunologia Pediatrica), questi due semplici oggetti rappresentano una prima importante barriera per contrastare la concentrazione di acari della polvere.


Gli acari della polvere, responsabili di pesanti reazioni infiammatorie a livello respiratorio, amano rifugiarsi nei materassi, che offrono un ambiente ideale a causa della loro struttura fibrosa e cellulare. Purtroppo, è impossibile rimuovere definitivamente questi insetti, ma ciò che si può fare è arieggiare la stanza, scegliere materassi di qualità e sottoporre i coprimaterassi a lavaggi periodici.

Per questo motivo, noi di Orio Team ci impegniamo a fornire servizi di lavaggio certificato, che rispettino gli standard qualitativi limitando l’impatto sull'ambiente.

175 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

COPYRIGHT © 2018 LAVANDERIA INDUSTRIALE ORIO TEAM P.IVA 04181390164